Google duo download disponibile ed è subito guerra di telefonia

Da poche ore Google Duo è disponibile per il download e gli altri competitors concorrenti della telefonia tradizionale mobile fanno cartello per fermare il probabile grande successo di questa nuova applicazione di Google.  Nata a sua volta da una costola della stessa app di Google Hangouts, sulla quale si possono fare chiamate in videoconferenza,  lanciata sulla rete di internet già tre anni orsono, ed ormai obsoleta.hangouts google Perché già vecchia solo dopo pochi anni? E’ facile, sono state rese disponibili sempre gratuitamente due app di grandissimo successo come Facebook Messenger e WhatsApp. Hangouts già all’inizio sia il nome creato dal marketing di Google che la stessa applicazione non ha riscosso lo stesso successo delle concorrenti. Hangouts è nata come una mega app che comprende molti accessori ed utilizzi al suo interno. Al contrario WhatsApp e Facebook Messenger sono mono servizio, solo messaggi o solo chiamate. Ecco la svolta 2016 di Google, semplifichiamo il tutto e creiamo una più veloce app, meno costosa nel suo utilizzo di megabytes, e da subito scaricabile e disponibile sia per dispositivi iOS che Android. L’altra novità creata dai capoccioni di Mountain View è la nuovissima app Allo. Già nel nome molto semplice ed internazionale scelto dallo stesso ufficio marketing strategico, sottolinea la semplificazione e il servizio di solo chat e semplice messaggistica. Il tutto sempre gratuitamente, gratis, per gratis si intende il download e l’utilizzo. Utilizzo che è fruibile solo ed esclusivamente abbonandosi alle varie compagnie di telefonia mobile che oggi con solo 4 megabytes, ogni tre settimane, ti applicano la loro tariffa traffico internet. Una video chiamata media di un minuto e mezzo con Google Duo dovrebbe costare la bellezza di 11 megabytes. Con una sola videochiamata ci si gioca tutto il traffico internet di tre mesi. E da questo capiamo che scaricando la nuova app già dovremmo incrementare ed aumentare il nostro abbonamento mensile con le solite compagnie telefoniche. Traffico internet che ad oggi non è ancora effettivamente quantificabile e controllabile da noi utilizzatori. Ecco perché tutte queste app sono disponibile ed utilizzabili anche con il Wi-Fi collegato, per evitare di farsi prosciugare il budget e portafoglio di megabytes mensili utilizzabili a pagamento.

google duo appLa nuova app DUO è semplice per essere utilizzata come videochiamata a tu per tu solo in due. Basta registrarsi con  il proprio numero di cellulare, come accade con WhatsApp (guarda il caso) ed automaticamente copierà tutta la tua rubrica telefonica per trovare i tuoi contatti e facilitarti all’utilizzo, (ALLA FACCIA DELLA PRIVACY) E’ ovvio che tutti i tuoi contatti dovranno a loro volta essere collegati con Duo altrimenti salta il giochetto video. La qualità delle videochiamate si adatta al tipo di linea disponibile, alla qualità delle tacche della tua rete telefonica di abbonamento, per garantirti sempre la connessione e la video o solo chiamata se c’è poco campo. Duo infatti può passare automaticamente da Wi-Fi a rete dati a pagamento senza far cadere la linea quando siete in movimento. Toc Toc è una chicca aggiunta all’applicazione che ci permette di scoprire chi ti chiama e perché. Così possiamo pettinarci e rassetarci prima di iniziare la videochiamata oppure agganciare da subito l’intruso indesiderato e negarsi come al solito. Tutte queste nuove app purtroppo funzionano solamente per gli smartphone o tablet.

alloALLO, l’altra nuova app di google, oltre al solito servizio di chat già visto su WhatsApp ti permette di avere un aiuto o assistente virtuale mentre chatti. Ti permette anche di ricercare tutto sul motore di ricerca Google, di navigare su Google Maps, di linkare video di Youtube o di tradurre la tua conversazione con Google Translate, fantastico. E non è mica finita qui, potremo anche chattare in anonimo, oppure inviare faccine, video, fuochi d’artificio e una miriade di effetti grafici e scherzi da apporre alle nostre foto e selfie, il tutto semplificato dal sistema di Smart Reply che con pochi tasti schiacciati con il pollice retrattile, ci suggerirà in tempo reale parole, frasi correnti, video, link e traduzioni alle parole che vogliamo lanciare nella chat agli amici virtuali e non.

Dopo tutte queste buone notizie, ecco che i vecchi furboni delle compagnie telefoniche europee, queste mega aziende continentali di telefonia che già si rubano i clienti a suon di offerte, di sms gratis, di chiamate telefoniche gratis, unico modo di guadagnare della telefonia è rimasto solo il traffico internet. gigabyte che ad oggi la maggior parte delle compagnie propongono ogni trimestre al massimo 1 gigabyte a circa 10 o al massimo 4 gigabyte a 20 euro ogni 21 giorni. Il problema è che 4 gigabyte di traffico ad oggi non bastano più a nessuno. Il problema è tutto questo costosissimo traffico internet, non è quantificabile controllabile dal cliente finale, che siamo noi. A tal proposito le maggiori compagnie Europee, stanno facendo cartello, lobbie presso il parlamento Europeo a Bruxelles. I colossi europei delle tlc, dalla fancese Orange, dalla spagnola Telefonica denunciano concorrenza sleale delle multinazionali americane leader di internet come Facebook che è proprietaria di WhatsApp, di Google che lancia Duo e Allo le concorrenti dirette di Face Time di Apple, e il nemico Micorsoft proprietario di Skype, il primo che si inventò le videochiamate internazionali gratis tramite internet.

I nostri politici europei a Bruxelles stanno studiando un piano che a settembre ha intenzione di riformare e regolamentare il campo di gioco della telefonia ed internet in Europa, visto che ormai le piattaforme internet sono gratis bisogna fermare questo nuovo modo di fare business con internet.

La parola chiave è la solita PRIVACY, con lo scopo di aumentare la nostra protezione, protezione della privacy del consumatore finale e della nostra sicurezza internet, stanno cercando di livellare la concorrenza non verso la libertà e libero acceso a internet dei consumatori, ma limitando la fruibilità gratuita sempre per nostro interesse e per tutelarci dagli americani. Grazie per fare sempre gli interessi degli eletori.

I MIGLIORI SMARTPHONE PER PREZZO E QUALITA’

 

I MIGLIORI TABLER PER QUALITA’ E PREZZO